- 17 -

Una vera attività clinica e scientifica inizia, per la Sezione, in seguito Divisione, Ricambio nel 1946.

 

Nel 1947 si affianca a C. Fiorio, come assistente incaricato straordinario (il Primario assicura il minimo mensile: «nulla è dovuto dall'Ospedale»), Bruno Bruni allievo dal 1945; giungono poi, nel 1953, Roberto Nejrotti e Giuseppe Albonico; nel 1959 Raffaele Castellazzi. D. Roveglia è assistente dal 1946 al 1952; «frequenta» in questi anni, L. Bréan.

9,10

Vengono adottati moduli originali di cartella clinica, per la degenza e per l'ambulatorio, utilizzati anche per la ricerca, come in occasione dei primi trattamenti con ipoglicemizzanti orali (BZ 55: 1956). Tra i procedimenti di routine, fin dal 1945, vi è la curva glicemica giornaliera. Le glicemie sono, ogni pomeriggio, determinate da Fiorio e Bruni stessi, col micrometodo al ferricianuro potassico di Hagedorn-Jensen, che per molti anni rimarrà abituale nel Laboratorio di analisi dell'Ospedale.

11,12

13

La dieta è rigorosamente calcolata e la tolleranza glicidica determinata ogni giorno, fino alla quota standard dei 160 grammi di idrati di carbonio, in rapporto alla glicosuria dosata al polarimetro.
Nel coma diabetico si segue regolarmente la riserva alcalina con l'apparecchio di Van Slyke (in dotazione nel misero scantinato!).
Dice ancora Fiorio:
«Alla ripresa dopo la fine della guerra, il problema dei locali, che aveva limitato all'inizio la capienza del reparto, non era certo migliorato per l'Ospedale Maria Vittoria, anzi se mai peggiorato, e la nuova sistemazione avvenne ancora di necessità in locali provvisori e di capacità minima. E tale carenza di posti-letto si è protratta per forza maggiore per diversi anni, pur con progressivo per quanto faticoso miglioramento, potendosi considerare appena soddisfacente a partire dal 1956, quando la consistenza del Reparto fu portata a 21 letti. E per dimostrare come l'istituzione del Reparto in questione abbia valso ad avviare all'Ospedale Maria Vittoria una corrente considerevole di diabetici, facendo della diabetologia quasi una specializzazione dell'Ospedale, vedansi le seguenti cifre:

14

 




 

- 17 -