BRUNO BRUNI
(Il Prof. Bruno Bruni č mancato presso il suo domicilio in data 16/06/2006)

Nato a Pavone Canavese nel 1923; studi classici al “Galileo” di Firenze ; laurea in medicina a Torino nel 1947, docente in endocrinologia presso l’Universitŕ di Torino (Giulio Cesare Dogliotti).
Soggiorni a Parigi, a Copenaghen, e in Germania. Assistente nell’Istituto di Microbiologia
dell’Universitŕ di Torino (A. Azzi) fino al 1954.

Da assistente a primario nel primo reparto ospedaliero italiano di diabetologia (aperto da Catullo Fiorio nel 1936, all’Ospedale Maria Vittoria in Torino), si č soprattutto occupato dei rapporti tra psiche e diabete e di informazione-educazione, “vista dall’altra parte” nonché di immunopatologia dell’insulina. Nel 1954 ha partecipato alla fondazione, con Salvatore Fiandaca, della Sezione Piemontese dell’AID ( Associazione Italiana per la Difesa degli interessi dei Diabetici), organizzando a Torino nel 1957 le “Giornate del Diabete”.Nel 1953-1954 ha incontrato la danese fisioterapista Karen Boecher, Karen Bruni Boecher nel 1955, morta tragicamente nel 1975.

Nel suo ricordo, ha fondato nel 1982 – con un gruppo di giovani - la “Associazione Centro di Diabetologia Karen Bruni Boecher” (KB) a personalitŕ giuridica privata, dapprima all’ospedale Maria Vittoria poi a sede propria in via Beaumont 72, Torino. Editore del periodico divulgativo indipendente “Centro KB” durato 28 anni (Collaboratori: Pierluigi Barbero, co-fondatore, Alberto Blatto, Raffaele Castellazzi, Anna Bruni).

Qui ha completato un programma di informazione per l’autocontrollo e l’autogestione del diabete con una serie di videofilm originali . Fino al “Compenso psicologico del diabete” con Anna Bruni (1996).

E qui ha costituito nel 1989 il “Museo del diabete”, raccogliendo vario materiale documentario sulla storia della diabetologia, corredato da una biblioteca specializzata di circa 3500 titoli e comprendente molti libri antichi, pregiati e rari.

Ha pubblicato con Renato Bčttica una “ Storia del trattamento del diabete” (1979) ; oltre a una “Storia dell’Associazione dei Diabetici” (1986) “Storia dell’urina dolce” (1993), e “Una storia della diabetologia piemontese” (1995).

Ha inoltre pubblicato – Edizioni Centro KB – Le monografie “Il Museo del Diabete” (1995) e “Storia breve del diabete mellito” (1997), in CD Rom nel 1999. Ha realizzato una versione filmata in tre videocassette sulla storia dei diabetici, prima e dopo l’insulina.

Ha prodotto 267 pubblicazioni con coautori vari.

Nipote dello psichiatra Vitige Tirelli (1866-1941), ne ha riunito l’archivio presso il Museo, dopo aver curato con Karen - nel 1971 – la stampa di “Un atlante inedito di Psichiatria Clinica di Vitige Tirelli” (Milano, Hoepli). Ha pubblicato inoltre – Edizioni Centro KB – “Il Laboratorio anatomo-patologico del Regio Manicomio di Collegno (1996). Nel 2003 ha realizzato con Anna Bruni e Maurizio Carlini su CD una “Storia dell’Ospedale Maria Vittoria di Torino”
Il Museo del Diabete, unico in Italia, pone le sue notevoli potenzialitŕ, in gran parte inesplorate, a disposizione degli studiosi del diabete e della storia della medicina. E’ iscritto alla “Associazione Europea dei Musei di Storia delle Scienze Mediche”.